Questa è soltanto la mia verità, oggi…

“STORIE DA DIFFONDERE” (videoracconto)

Ci vuole coraggio…

Un ponte tra passato e presente – il mio passato e il mio presente, di vita e professionale – sul quale sostare e abbandonarsi a riflessioni stimolate da domande non banali.
Il video riporta la sintesi di un’intervista realizzata dai ragazzi del progetto “Storie da diffondere”, che è poi diventata una lunga chiacchierata nella quale racconto…

leggi tutto

IL POTERE DELLA PAROLA (seconda parte)

Scrivere in “presenza”

Trovo stimolante lasciarsi guidare dall’ispirazione, in un atteggiamento di resa verso aspettative e schemi mentali che rende libero e gioioso il flusso creativo.
Spesso solo rileggendo mi rendo conto dell’esito felice di un testo o di un passaggio, come se durante la sua scrittura non fossi stato realmente presente…

leggi tutto

IL POTERE DELLA PAROLA (prima parte)

Sperimentare comunicando

Sono sempre stato affascinato, fin da bambino, dal potere della parola, tanto da far diventare le parole, da adulto, uno strumento della mia vita professionale, oltre che un arricchente mezzo di scambio e di crescita nelle relazioni personali.
Ho sperimentato la parola e le sue molteplici qualità in vari ambiti lavorativi e per scopi diversi…

leggi tutto

L’OGGETTIVITÀ NON HA LUOGO NÉ NOME (seconda parte)

Qualcosa che non si è mai visto

Continua qui il mio contributo per la rubrica “L’idea” pubblicata dal trimestrale “FocuSchio” (uscita di febbraio 2017): dopo aver presentato la mia personale vicenda con il territorio in cui vivo, la sua gente, la sua storia e cultura, provo a suggerire un diverso approccio alla realtà quotidiana.
Valido universalmente, credo…

leggi tutto

L’OGGETTIVITÀ NON HA LUOGO NÉ NOME (prima parte)

Diventare osservatore

Mi è stato chiesto di recente di scrivere un articolo per un foglio di informazione locale (“FocuSchio”, febbraio 2017): un contributo per una rubrica intitolata “L’idea”, dove presentare un’opinione e magari suggerire una proposta utile al territorio e alle persone che lo abitano.
Confesso di aver esitato, all’inizio…

leggi tutto

IL SONNO DELLA COSCIENZA (seconda parte)

Risvegliarsi è una scelta autocosciente

Appurato che stiamo dormendo, il risveglio della Coscienza – o meglio, l’inizio del processo – è un fatto spontaneo e individuale, che dipende dallo stato vibratorio della coscienza stessa, in perenne evoluzione. Una scelta autocosciente, in definitiva. Un giorno avviene un click. Oppure no. Punto. Quando accade, niente è più come prima…

leggi tutto

IL SONNO DELLA COSCIENZA (prima parte)

Siamo programmati per dormire

Suona la sveglia, ci alziamo, facciamo colazione, andiamo a lavorare, pranziamo, navighiamo un po’ tra i social, torniamo a lavorare, rientriamo a casa, ceniamo, passiamo del tempo con la famiglia, guardiamo la tv, ci rimettiamo a letto. Il giorno dopo lo schema si ripete, con qualche variante: palestra, uscita con gli amici, mezzora di sesso…

leggi tutto

HISTORIA MAGISTRA VITAE? (seconda parte)

Dal passato si origina il nostro futuro

Si dice che un popolo che ignori le sue radici non possa avere un futuro, e che se non conosciamo il passato siamo destinati a riviverlo, ma io credo ci sia un grosso equivoco a riguardo. Quando ricordiamo gli eventi storici significativi e i grandi drammi in particolare – guerre, stermini, genocidi – anche se nelle intenzioni il nostro agire…

leggi tutto

HISTORIA MAGISTRA VITAE? (prima parte)

Il passato non porta progresso

Ho già parlato della mia personale esperienza con la ricerca storica e dei motivi che mi hanno spinto ad abbandonarla, nonostante i successi conseguiti. Qui vorrei approfondire il mio odierno punto di vista riguardo allo studio della Storia – almeno come viene inteso e condotto attualmente – e alla sua influenza sulla realtà dell’uomo…

leggi tutto

LA MIA STORIA CON LA STORIA (seconda parte)

Quale contributo?

Quella rivelazione mi ha donato una nuova consapevolezza, maturata ulteriormente nel mio percorso di ricerca interiore. Mi domandavo infatti cosa avessi donato al mondo in tanti anni di impegno, a cosa fosse servito trascorrere migliaia di ore in archivio o a scrivere davanti a un computer. Non si può negare che su un piano…

leggi tutto

LA MIA STORIA CON LA STORIA (prima parte)

Una passione precoce e innata

Dove è finita la Storia? Chi è entrato nel mio sito dopo un po’ di assenza se lo starà senz’altro domandando, magari con un pizzico di sconcerto. Ebbene, la Magistra Vitae non troverà casa in questo spazio rinnovato, proprio perché non la ritengo più tale. Mi sembra giusto, comunque, spiegare bene agli interessati – e anche a tanti amici…

leggi tutto